"Inferno": la seconda madre, Mater Tenebrarum.

Tra le tre madri Mater Tenebrarum è la più giovane e crudele, e il suo unico desiderio è uccidere, meglio se violentemente, molto violentemente.
Inferno” si basa esclusivamente sulle otto uccisioni volute dalla madre, senza articolare nessun impianto narrativo, se non una blanda linea guida. La pellicola sembra infatti soltanto il pretesto per spiegare agli spettatori la storia delle tre madri e delle loro tre dimore, progettate dall’architetto Varelli. Spiegazione che si risolve nei primi cinque minuti di film.
I restanti 95 minuti sono solo il lento (molto lento) susseguirsi di omicidi più o meno originali.
Nel voler ribadire il concetto secondo il quale le tre madri operano solo ed esclusivamente per fare del male, Dario Argento sembra prendersi la libertà di realizzare un film con una sceneggiatura vuota ed inconsistente, utile (ma neanche tanto) solo ad incollare questi famosi otto efferati omicidi.
Manca poi la pregevole attenzione alle scenografie di “Suspiria”, elemento presente in isolate occasioni, cioè nelle uniche scene valide del film, come ad esempio la scena che si svolge nei sotterranei all’inizio del film.
La storia, se vogliamo proprio sforzarci a cercarla, ruota inizialmente attorno a Rose, per poi spostarsi al fratello Mark, che la raggiunge da Roma a New York dopo aver ricevuto una misteriosa lettera. A New York è infatti situata la dimora della seconda madre, in cui risiede anche il dottor Varelli.
In totale il film si risolve con poche scene degne almeno del precedente episodio della trilogia, con molte scene imbarazzanti, e con un finale che definire soddisfacente sarebbe blasfemo.
Buona la regia, anche se al servizio del nulla, e ottime le musiche del grande Keith Emerson, che da sole valgono la visione del film.
“Inferno”, datato 1980, segna un passo nel declino di Dario Argento, che dopo i sospiri ci regala le tenebre, ma tenebre vuote, in cui qualche sospiro avrebbe di sicuro giovato. Perchè le tenebre, se non nascondono qualcuno o qualcosa, sono sicuramente meno paurose.
Para
Voto Para: 2/4

Voto Chimy: 2/4

Lascia un commento

14 commenti

  1. mi vergogno di ammettere che non ho mai visto nulla di argento se non il pessimo film che han dato poco tempo fa in tv con “hitchcock” nel titolo..ovviamente ho già sotto mano i due episodi da te recensiti che vedrò prima della terza madre ma…cosa mi consigli d’altro??
    deneil

    Rispondi
  2. Ciao Deneil. Non vergognarti, anche io sto rimediando la mia mancanza solo ultimamente.
    Io personalmente posso consigliarti “Profondo Rosso”, poi per come me ne han parlato direi “L’uccello dalle piume di cristallo”, che è il suo primo film e che non ho ancora visto.
    Quando vedrai la trilogia facci sapere.
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  3. Vedo che il ripasso continua…;)
    Questo lo devo ancora rivedere, penso domani…ma parliamo di cose serie:
    Avete visto la terza madre vero?
    Attendo il vostro post, ma almeno ditemi, è così brutto come penso?

    Rispondi
  4. Ciao Filippo.
    Sì, ho visto “La terza madre”. Posterò al recensione stanotte credo, ora ho giusto due minuti per commentare qui.
    Vuoi proprio un anticipo? Ti accontento, la risposta alla tua domanda è affermativa.
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  5. @deneil: parti assolutamente con “L’uccello dalle piume di cristallo” il suo primo (e per me il migliore) film..
    Ciao

    Chimy

    Rispondi
  6. sì, meglio tornare alla seconda, visto come si prospetta la terza, di madre…

    Rispondi
  7. Scusatemi l’ho notato solo adesso. Avete un Avatar nuovo di zecca. Bellissimo! Avete messo mezzo volto a testa. Originale. Concordo sul fatto che Inferno è un film peggiore di Suspiria. Ma mi hanno detto che i seguenti sono ancora peggio. Grazie e a presto.

    Rispondi
  8. grazie per i consigli..ne sto già facendo tesoro!deneil

    Rispondi
  9. @simone: per me ancor meglio è tornare alla prima di madre.

    @cinemasema: grazie per i complimenti all’avatar, per ora vediamo se ci soddisfa, altrimenti torniamo al caro e vecchio punto interrogativo.
    Ci si poteva aspettare un gran ritorno con “La Terza Madre”, ma il declino di Argento mi sembra ormai irrecuperabile.

    @deneil: figurati!

    Saluti a tutti.
    Para

    Rispondi
  10. Alla faccia della stroncatura: spietati! 🙂
    Scherzi a parte, (in parte) condivido la tua/vostra analisi, ma tutto sommato “inferno” lo salvo ancora. E’ da li in avanti che, a mio parere, è cominciato il suo inarrestabile declino.

    @ Deneil: se posso dire la mia, dovresti vedere (almeno) “L’uccello dalle piume di cristallo”, “Profondo rosso”, “Suspiria”. E poi, una volta visti questi, risalire ai film di Bava.

    Rispondi
  11. Ciao Hamlin. Guarda, “Inferno” è obiettivamente troppo vuoto, come le tenebre, è il nulla.
    Sicuramente è meglio di altri, soprattuto “La Terza Madre”, ma è anche sicuramente peggio di altri.
    “L’uccello dalle piume di cristallo” conto di guardarlo presto, ne parlate tutti troppo bene.
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  12. L’uccello dalle piume di cristallo è un ottimo film infatti. Meno meritata (a mio parere) la fama di “Quattro mosche di velluto grigio”: (presunta) introvabilità a parte, non è il massimo.

    Ciao,
    Mr. Hamlin

    Rispondi
  13. X me è ancora meno meritata la fama de “Il gatto a nove code”…
    Ciao

    Chimy

    Rispondi
  14. Mah… tra i due (“il gatto a nove code” e “Quattro mosche”) è una bella gara… Diciamo che quest’ultimo, vista la presunta introvabilità, è stato avvolto da un alone di mistero che ne ha incrementato la fama

    Ciao,
    Mr. Hamlin

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: