Torino Film Festival 2007: grande cinema sotto la Mole…

Ok, diciamolo subito, il Festival di Torino non è nè quello di Cannes, nè quello di Venezia nè altri al top della categoria.
Non ha i budget dei sopracitati.
Non ci sono anteprime mondiali, ma soltanto nazionali.
Nonostante questo è possibile fare un grande festival? La risposta, visto il programma di quest’anno, è assolutamente sì.
Circa 200 titoli per diverse sezioni: concorso, anteprime, panorama italiano, fuori concorso, lo stato delle cose e la zona (queste ultime due quelle più particolari).
Spiccano, in particolare, tre titoli succosissimi: "Eastern Promises" di David Cronenberg (mamma mia…mamma mia….), "Alexsandra" di Aleksandr Sokurov e "My Blueberry Nights" di Wong Kar Wai (forse il più grande colpo di Moretti e company); tre grandi registi che faranno impazzire i cinefili che andranno a Torino (tra cui noi due, honeyboy e deneil che siamo già impazziti ^^).
Non sono, però, solo questi tre ad essere molto attesi.
In concorso ci sono diversi film che hanno avuto ottimi consensi di critica in tutto il mondo ("The Savages" di Tamara Jenkins, "Lars and the Real Girl" di Craig Gillespie): tra questi spicca "Away From Her", esordio dietro la macchina da presa della brava attrice Sarah Polley.
Nelle altre sezioni da non perdere "10 Items or Loss" di Brad Silberling (già apprezzato per il simpatico e intelligente "Lemony Snicket’s una serie di sfortunati eventi") con Morgan Freeman, "Irina Palm" di Sam Garbarski (uno dei film più attesi in assoluto. Ottime critiche al Festival di Berlino), "Charlie Bartlett" di John Poll con Robert Downey Junior e ben due film del cinese Wayne Wang.
Una menzione speciale di speranza per un film italiano (ce ne sono davvero pochi): "Lascia perdere Johnny", esordio come regista del bravo e simpatico attore Fabrizio Bentivoglio con nel cast Valeria Golino e (l’ormai mitico e immenso) Toni Servillo… potrebbe essere (ce lo auguriamo tantissimo) una bella sorpresa.
Imperdibili, inoltre, le due rassegne retrospettive dedicate a due importantissimi registi: Wim Wenders e John Cassavetes.
Insomma un grande Festival che la città più cinefila d’Italia si merita pienamente…

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

17 commenti

  1. diciamolo!
    vero che “lascia perdere Johnny” ispira? penso che andrò a vederlo (ho letto la trama e non sembra male…)
    sempre compatibilmente con gli orari universitari, tranne per QUEI TRE FILM, che hanno precedenza su ogni altra cosa!

    Rispondi
  2. Sì ispira anche me… speriamo anche noi di riuscire a vedere il più possibile. I 3 sono IMPERDIBILI!!!
    Ciao

    Chimy

    Rispondi
  3. ehiehi!guarda che mi hai dimenticato!!!anch’io ci sono al festival di torino!magari non tutti i giorni ma se mi perdo eastern promises son davvero un pirla e me lo scrivo in fronte così almeno mi riconoscerete voi e honeyboy quando girerete per torino..sono andato al cinemambiente a vedere il documentario di dicaprio e c’eran2ore di coda…facciamo un totoscommesse sulla coda dei film più attesi???comunque molto probabilmente ci vedremo li..magari ci insulteremo perchè uno passerà davanti all’ altro in coda (o farà entrare degli amici dal lato che è ancora peggio!!!)senza sapere chi siamo e poi ci troveremo qui a discutere di quel pirla in coda che urlava come un ossesso…la cosa è abbastanza delirante se ci penso..meglio non pensarci!comunque post interessantissimo perchè io devo ancora orientarmi bene sul cosa vedere..ma voi avete accrediti o cose del genere???io sono un novellino!hai dimenticato di dire (o forse non l’ho letto!) delle due retrospettive (incredibile non ho mai visto nulla ne dell’1 ne dell’altro..l’ignoranza bestiale è con me.)..ci sono anche due film di don siegel (che mi ispiran parecchio dao i regista!)e uno di de palma all’interno delle retrospettive..altro non saprei che dire a parte la solita stupida lamentela che il festival di roma potevan farlo altri giorni..che moretti l’ha fatto apposta a criticare adesso perchè così viene più gente..che al nord si è gelosi di roma..che venezia è figa e che l’italia è pizza, pasta e mandolino..ma basta!andiam a sto festival e godiamocelo!scusa la lungaggine tremenda.ciao!
    deneil

    Rispondi
  4. Eh eh, non sapevo che ci fossi anche tu. Ti abbiamo aggiunto, nel post, (insieme a me, Para e Honeyboy) nella lista degli “impazziti” per il programma torinese ^^
    Le due retrospettive le ho accennate alla fine. Con enorme vergogna t confesso che neanch’io ho visto niente di Cassavetes… Wenders invece è un regista che mi piace molt; uno dei migliori autori di road movie della storia del cinema: grandi film “Paris, Texas” o “Alice nelle città” e (altro genere) “Il cielo sopra Berlino”. Ti consiglio di non perderteli a Torino se riesci ad andare a vederli.
    Io e Para per fortuna abbiamo un accredito, solo che è la prima volta che andiamo al TFF quindi anche noi nn sappiamo bene come muoverci x il momento: se fanno più proiezioni, se dividono pubblico e accrediti e cose di questo tipo (se qualcuno sa ci faccia sapere)…
    Cmq il tuo discorso sulle file mi ha abbastanza inquietato… se c’erano due ore al cinemaambiente probabilmente nella fila x Cronenberg o Wong Kar Wai ci saranno persone disposte a uccidere pur di prendere il posto avanti al loro ^^
    Aspettiamo il calendario per cercare di capire qualcosa in più…
    Ciao, a presto

    Chimy

    Rispondi
  5. Gran riunione dei cinebloggers direi. Bene Deniel, allora ci si vede di sicuro.
    “Eastern Promises” avrà una sola proiezione sabato 1 dicembre alle 21 mi pare, quindi bisognerà accamparsi fuori dal primo pomeriggio.
    Kar wai ha invece doppia proiezione domenica 25 alla sera e lunedì 26 alle 2 del pomeriggio, se non sbaglio. Beh, sul sito del TFF c’è il calendario, andate a perderci un’oretta buona.
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  6. Ragazzi, tutti a studiare ^^

    Chimy

    Rispondi
  7. Le proiezioni di Cronenberg sono (almeno) due: alle 21 al cinema massimo, alle 20 al cinema ambrosio (giorno 1 dicembre naturalmente).
    Qualcuno mi spiega se ci sono visioni diverse per pubblico e accrediti???

    Chimy

    Rispondi
  8. Peccato non abitare a Torino! Quanto vorrei esserci. Ma continua per me il periodo no che mi obbliga a rinunciare. Quanti di questi film arriveranno in sala? Comunque leggerò le vostre precise e ottime recensioni per essere informato di tutto quello che succede. Grazie.

    Rispondi
  9. ti posso dire come era al cinemambente…si era al massimo (quello vicino a palazzo nuovo giusto?)e c’eran due porte…il film era mi sembra alle9..io son arrivato alle7.15 e c’era già coda così mi son messo li..alle8.45hanno aperto una prima porta dov entravano solo gli accreditati (ma come si fa ad avere l’accredito??)..una volta entrati tutti alle8.55han fatto entrare anche noi disgraziati..ma il bello viene ora..io ho pensato non ci staremo mai tutti (la coda si allungava dal massimo a palazzo lionello venturi a mo di biscia..ovviamente senza nessun paletto o cose del genere così c’era gente che arrivava e si accomunava a fantomatici amici a metà della coda…rabbia!)..e infatti!arrivati a un certo punto (io ero passato grazie a dio!) han detto non ci stiam più!non ci aspettavamo tanta gente!
    ah be geniali direi!!contando che non era il primo anno che si faceva e che è stato pubblicizzato a mille questo benedetto documentario di dicaprio (una raccolta di pareri di esperti..nulla più) pensavate che venissero2persone??
    ovviamente anche in sala era la confusione totale..gente che teneva 5posti per gente ancora in fila con gli organizzatori che dicevano: non si possono tenere i posti!ma tutti lo facevano..e alcuni sono rimasti a bocca asciutta (io ne avevo uno davanti) quando gli amici non sono riusciti ad entrare perchè troppo indietro!
    il programma l’ho letto nel momento esatto in cui è uscito..ora mi segno i film che mi avete detto nel post e i commenti perchè non avevo idea di cosa vedere..e non sono neanche sicuro di esserci tutti i giorni (anzi..di sicuro non ci sono tutti i giorn perchè devo lavorare!)..comunque sulla proiezione di eastern promises all’ambrosio (ma qual è??io i nomi dei cinema li scordo sempre!!ho visto che dan qualcosa anche al greenwich che vabbè che in centro ma qualcuno c’è andato??lo schermo è largo80000 metri e strettissimo!mannaggia a loro e alle loro manie di far multisala anche dove non c’è spazio!)non ho capito bene…c’è scritto (mi sembra):premiazioni e eastern promises..ma prima?dopo?durante?
    vi ho preoccupato abbastanza????
    ora essendo la 25 edizione si spera che non abbia i problemi elencati da me qui sopra ma:
    1)è torino (dove agli incroci cerchi di passare con il rosso che se no non giri mai!)
    2)a torino sta l’unito..l’università di torino sita a palazzo nuovo, luogo della confusione e del “ti devi arrangiare in qualche maniera se no non ne uscrai mai!”
    sono stato abbastanza lungo?
    deneil

    Rispondi
  10. @cinemasema: peccato che nn riesci a venire. So soltanto che tt i film nella sezione anteprima usciranno in sala sicuramente…(almeno quelli)

    @deneil: direi che sei stato molto esaustivo ^^
    Naturalmente ci hai preoccupati ancora di più. Speriamo che siano riusciti a organizzarsi bene, in teoria dovrebbero sapere che ci sarà un casino tremendo quest’anno.
    Guarda su Torino io e Para stiamo iniziando a frequentarla da qualche tempo per l’università….
    Dove sia il Greenwich e il cinema ambrosio nn ne ho idea in questo momento. Il massimo , come sai, è quello vicino all’università…e in quella zona mi immagino il casino che ci sarà nei giorni del Festival… spero che facciano più proiezioni se no sarà il delirio (e che dividano pubb e acc)…
    Guarda nn sono mai stato d’accordo così tanto su una frase come sulla tua parentesi del punto 1…^^ ogni incrocio è davvero un terno al lotto.
    Mah, speriamo bene (nei giorni prima del festival cercheremo di organizzarci al meglio).

    Saluti a entrambi

    Chimy

    Rispondi
  11. Io non abito molto distante da Torino (50 km circa), ma temo che il lavoro mi “incatenerà” 😦

    Spero comunque di riuscire a ritagliarmi uno spazio almeno per Cronenberg!! In caso contrario mi “abbevererò” grazie a voi cineblogger presenti sul posto.

    Ciao,
    Mr. Hamlin

    Rispondi
  12. @deneil: la tua frase sui semafori rossi è di quanto più vero mi sia capitato di sentire negli ultimi giorni.

    @hamlin: Cronenberg è imperdibile, contiamo di vedere anche te, miraccomando.

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  13. dico solo una cosa:
    “Alexsandra” di Aleksandr Sokurov.

    invidia alle stelle

    Rispondi
  14. Sicuramente uno degli attesissimi…
    Non riesci a fare un salto?

    Chimy

    Rispondi
  15. se ci fossero proiezioni interessanti il sabato o la domenica forse, il resto della settimana sono incasinato con il lavoro e tra l’altro ormai mi sto incasinando anche il sabato e la domenica, devo dare un’occhiata al programma.

    Rispondi
  16. seconde me la retrospettiva su cassavetes vale il festival!

    Rispondi
  17. Ciao Claudio, benvenuto su cineroom.
    Sì la retrospettiva su Cassavetes è davvero un’ottima scelta: così si possono riscoprire i titoli dell’autore che cambiato (insieme ad altri) il cinema americano… tenendo conto anche dell’altra retrospettiva e delle anteprime presentate direi che il TFF 2007 è davvero un gran festival…
    Ciao, a presto

    Chimy

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: