Addio Dino…

Oggi ci ha lasciato uno dei grandi maestri del cinema italiano.
Da molti, stupidamente poco considerato perchè "regista di commedia"; Dino Risi è stato uno dei più importanti analisti novecenteschi della società italiana, dei suoi cambiamenti e dei personaggi nostrani che hanno attraversato questo secolo.
Inizia ad avere successo negli anni ’50, ma è nei due decenni successivi che il suo nome si consolida come uno dei massimi registi del panorama italiano.
Sarebbero troppi i film di Risi che ci piacerebbe citare. Ne scegliamo allora soltanto uno: "Il sorpasso", un capolavoro senza tempo che non può mancare nelle classifiche dei più grandi film della storia del cinema.
Addio Dino, ora potrai incontrare di nuovo Gassman, Tognazzi e tutti i tuoi attori che tanto amavi…

Lascia un commento

14 commenti

  1. Un altro grande regista che se ne va. Il sorpasso è un capolavoro. Una volta ho seguito un ciclo di lezioni dedicate a questo stupendo film. Per commemorare Risi lo rivedrò.

    Rispondi
  2. Lo rivedrò a breve anch’io.
    Dev’essere stato bellissimo quel ciclo di lezioni (mi sarebbe molto piaciuto parteciparvi)

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi
  3. anonimo

     /  8 giugno 2008

    😦 Addio Maestro !!!!

    Gìà “il Sorpasso ” è uno dei suoi più grandi film…per citarne uno…
    Ieri se ne è andato un grande che ha fatto la Storia del Cinema italiano…

    baci
    ERICA

    Rispondi
  4. Io vi consiglio lo splendido “La stanza del vescovo” (dove c’è un tognazzi da brivido) ed il dimenticato “Anima persa”: i due prodotti dove, paradosalmente, Risi tenta una rilettura “gotica” della commedia italiana

    Rispondi
  5. Soprattutto Gassman. Il loro rapporto, con tutti gli alti e bassi del caso, ha segnato una stagione del cinema italiano.

    Ora ci resta soltanto più Monicelli, gli altri se ne sono andati tutti.

    Mr. Hamlin

    Rispondi
  6. Tra gli esponenti della cosiddetta “commedia all’italiana” era quello che ho sempre amato di più… un grandissimo. Corrosivo, irridente, beffardo, cattivo come nessun altro. Ci mancherà… mi voglio rivedere “I mostri”, uno dei miei cult assoluti 🙂

    Rispondi
  7. Ah: fate un salto su Cinedrome… c’è una sorpresina per voi 🙂

    Rispondi
  8. @erica: 😦

    @conte: grazie per i due consigli. Il primo, soprattutto, cercherò di vederlo quanto prima. Nel giro di pochi giorni lo vedrà sicuramente.
    Questa rilettura gotica mi interessa moltissimo…

    @mr.Hamlin: già, soprattutto Gassman.
    Sono andati quasi tutti purtroppo…

    @pick: aggettivi perfetti per descriverlo. Anch’io lo rivedrò a brevissimo “I mostri”, anche perchè l’ho visto molto tempo fa.
    Grazie ancora per la splendida sorpresa ^^

    Saluti a tutti

    Chimy

    Rispondi
  9. scusate l’intrusione, ma dateci un’occhiata: la storia del cineblogging da gokachu a kotionkin.

    il blogtrailer: http://video.google.it/videoplay?docid=-6079878233623769418&hl=it

    il blog: http://kotionkinz.blogspot.com

    the cineblogger disconnection.

    grazie, a presto

    shiva

    Rispondi
  10. io con l’immenso Sorpasso scelgo Una vita difficile, altro film memorabile!!!

    Rispondi
  11. Il sorpasso e I mostri sono i miei film preferiti. Un artista acuto.

    Rispondi
  12. @claudio: anche. Però “Il sorpasso” per me è il top…

    @leonard: probabilmente anche i miei ^^

    Saluti

    Chimy

    Rispondi
  13. Anche io ho scelto questa foto per il mio saluto. Un inchino al maestro.

    Rispondi
  14. Un grande inchino.

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: