Hype di Ottobre 2008: pronti per il corto circuito emotivo?

WALLE in sala.jpg

Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

23 commenti

  1. voleranno dieci come caramelle

    Rispondi
  2. Molto probabile, WD, molto probabile.
    🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  3. Prontissimo!!!
    Wall-E! Wall-E! Wall-E!
    ^__^

    Rispondi
  4. Manca poco Weltall, manca poco!
    Sai a cos’altro manca poco? E sto andando veramente OT: all’uscita del primo Evangelion Rebuild! 🙂 Data 30 ottobre per Dynit. La cosa bella è che sarà quasi certamente una trovata commerciale, ma noi ci cascheremo comunque! Che bello! 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  5. Attendo con ansia di poterlo vedere^^

    Rispondi
  6. l’inizio è molto commovente.
    Certo, con quegli occhi….
    Del resto la vecchia storia come ragazzo di latta incontra ragazza di latta funziona sempre.

    Rispondi
  7. @luciano: siamo in molti! 🙂

    @souffle: beh ma infatti a noi non interessa la storia! 🙂

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  8. Siamo pronti anche quaggiù. :))

    Un abbraccio a entrambi

    Rispondi
  9. @Para: Evangelion Rebuilt siiiiiiiiiiiii!!! Ormai conto i giorni,pronto a cascarci con tutte le scarpe ^___*

    P.S.: quando hai 5 minuti passa da me. C’è una cosa nel mio ultimo post che dovresti vedere ^__^

    Rispondi
  10. Non vedo l’ora!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  11. @weltall: disco doppio, direi! Ma che te lo dico a fà? 🙂

    @davis: trepidante attesa! 🙂

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  12. Io lancerò sicuramente un bel dieci e lode. Me lo sento. Come si fa a resistere a un robottino made in Pixar del genere? 🙂

    Ciao,
    Lore

    Rispondi
  13. Wall-E sarà qualcosa di incredibile…

    Fra due settimane siamo in sala 🙂

    Saluti

    Chimy

    Rispondi
  14. io prontissimo… speriamo non il solito calco alla shrek… 😦
    ormai sti “cartoni” son tutti uguali.
    O stile shrek o stile nemo… che palle!

    Rispondi
  15. Sul calco alla Shrek sono d’accordo per quanto riguarda tutti i film della Dreamworks (o quasi). I film Pixar (di cui Nemo e Wall-e fanno parte) cercano sempre di evolversi e di fare arte alta… cosa che i “rivali” fanno poco.

    Un saluto e grazie della visita

    Chimy

    Rispondi
  16. A te legittimamente non interessa ma la storia c’è.:)
    Ed è la storia di base di tutti i film “romantici”, senza la quale effetti speciali o non effetti speciali, non vai da nessuna parte.
    E nessuno potrà resistere al robottino nerd sfigato con gli occhi un po’ da ET un po’ da Corto circuito, che trova l’amore.

    Che poi questa frase “a noi la storia non interessa” è interessante e apre tantissime riflessioni. Però mi pare si applicata solo a certi film e non a tutti. O sbaglio?

    Rispondi
  17. In attesa del Para rispondo un secondo io dicendo che la frase credo si riferisse nello specifico di Wall-E, e rinviando (punto più importante) un attimo a questo vecchio post…dove si sviluppava in parte la riflessione sull’argomento..

    http://cineroom.splinder.com/post/18123975/Il+cinema…+semplicemente

    Un saluto 🙂

    Chimy

    Rispondi
  18. @souffle: vale ciò che ha detto Chimy. Ma tu credi davvero che, come dici tu, il robottino un po’ ET e un po’ Corto Circuito (e dicendo questo sottolinei tu stesso in qualche modo il COME e non il COSA, per rifarsi al discorso del post segnalato da Chimy), fosse stato meno irresistibile se fosse andato alla ricerca della benzina per funzionare e nel mentre avesse incontrato degli orchi malvagi che lo avrebbero usato come porta lattine? No, assolutamente, qui il discorso non è la storia romantica, ma un film Pixar con protagonista un robottino un po’ ET e un po’ Corto Circuito. Per me che si innamori o che diventi giocatore di basket non importa se il film è ben fatto.
    Certo, tu mi puoi dire che così la sotria sarebbe stata ridicola e anche il film avrebbe fatto schifo, ma per prevenire questa cosa faccio un esempio che mi capita fare spesso: “Una storia vera” di Lynch ha per storia un vecchio che fa un coast to coast su di un tagliaerba. Con una storia del genere Lynch ha fatto un film bellissimo, con un plot, sulla carta, piuttosto insignificante. 🙂
    La storia d’amore in questo caso importa anche, ma perchè è più facilmente gestibile, è più appetibile, è più calamita, ecc ecc. Comunque in qualche modo sto anche divagando, la smetto! 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  19. No, io non sottolineo il COME ma semmai il CHI (e quali riferimenti hanno pensato e hanno poi usato quando hanno disegnato quel robottino – nulla viene fatto a caso ma con lo scopo ben chiaro agli americani di “fare in modo che la cosa funzioni”).
    Per me è più interessante una storia d’amore che un robottino che va alla ricerca della benzina, ma io sono un vecchio romantico, non un giovane cinico. 🙂

    Però mi domando: come mai non hanno pensato a raccontare la storia del robottino alla ricerca della benzina? Forse perchè la gente si sarebbe rotta le palle? Forse sì.
    Ecco quindi che l’elemento romantico fa scattare nel pubblico (i cinefili sono una razza a parte) l’identificazione e l’empatia per il personaggio e consente di veicolare le emozioni.

    SPOILER
    L’inizio della pellicola che vede un esserino in un pianeta disabitato, che canticchia, fa tenerezza proprio per questo: un piccolo nerd che, novello Adamo, ha solo bisogno della sua Eva. (La Bibbia, cit.).
    FINE SPOILER

    Pensi che sia un caso che il robottino sia palesemente un adolescente o cmq un ragazzino?

    Non viviamo sulla luna ma in un mercato (USA) in cui il target pagante è quello adolescente.

    Questo non c’entra nulla con il giudizio di valore sul film, ma c’entra con la sua nascita produttiva e con lo script che si è deciso di scrivere.
    E’ un discorso terra terra sul modo di fare cinema industriale in USA.

    Per restare al tuo esempio di Lynch, se il protagonista fosse stato un 16enne anzichè un vecchio alla fine della sua vita le cose non sarebbero cambiate? Ovviamente sì, sarebbe stato un altro film.

    La storia “ragazzo incontra ragazza” è quanto di più insignificante si possa pensare, letta così! Anche qui è il come viene fatto il film, mi pare sia ovvio.
    Questo non toglie che come base di tantissimo cinema mainstream e non la si usi, per un motivo semplice: funziona.
    Tanto è vera questa cosa che Wilder raccontò un aneddoto a proposito: Uno sceneggiatore aveva grandi idee in sogno, la mattina si svegliava non ricordando nulla.
    Allora si mette un taccuino accanto al letto, per annotare subito le favolose idee che gli erano venute.
    La notte sogna, si sveglia appunta frettolosamente l’idea favolosa che gli è venuta e si rimette a dormire.
    Il mattino dopo si svegli autto contento e va a vedere il taccuino: sopra c’era scritto: “Ragazzo incontra ragazza”.

    Un saluto

    Rispondi
  20. Io lo vedo domani in anteprima: NON VEDO L’ORA!!!!!

    :-)))

    Rispondi
  21. @souffle: beh, tu hai sottolineato COME è stato fatto il CHI. 🙂
    Comunque interessante, hai detto esattamente ciò che ho detto io, che in questo caso la storia d’amore serve perchè è più facilmente gestibile, è più calamita, ecc ecc, tu hai giustamente e correttamente ampliato questo discorso.
    Ma ciò da cui eravamo partiti era che a noi non interessa se la storia è d’amore o di orchi malvagi. E’ ovvio che per la gente (e anche a noi tutti) la storia d’amore è meglio, perchè è migliore anche dal punto di vista fruitivo. Ma questo non significa assolutamente che se ci fosse stata la ricerca della benzina a te, a me e a tutti gli altri non sarebbe fregato niente di andare a vedere il film, perchè è ovvio che ci saremmo andati più che felici tutti quanti. E questo perchè è un film Pixar con un robottino un po’ ET e un po’ Numero 5. 🙂
    Bella la storia dello sceneggiatore, ma così non fai altro che ribadire quanto sia il COME e non il COSA (un semplice ragazzo incontra ragazza”) a fare un film.
    🙂

    @valentina: maledetta! 🙂

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  22. Visto e scritto.

    Senza parole.

    Tutte le elucubrazioni mentali che avete fatto stanno a zero: DOVETE VEDERLO!!!

    Un saluti a tutti!!!

    Rispondi
  23. Venerdì sarà nostro 🙂

    Chimy

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: