Top 10 2008 di Chimy: flash italiani in vetta…

1) Il divo di Paolo Sorrentino

2) Sweeney Todd di Tim Burton

3) Cloverfield di Matt Reeves

4) Il petroliere di Paul Thomas Anderson

5) Wall-E di Andrew Stanton

6) Gomorra di Matteo Garrone

7) Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan

8) Lo scafandro e la farfalla di Julian Schnabel

9) The Mist di Frank Darabont

10) Funny Games di Michael Haneke

Non c’erano dubbi. Il film dell’anno è, dopo non so quanto tempo, un’opera italiana: Il divo di Paolo Sorrentino, capolavoro fra i più grandi film del nuovo millennio.
Sotto di lui, staccati, diversi grandissimi film quasi alla pari: due opere fameliche che distruggono molte delle certezze che lo spettatore cinematografico ha sviluppato nel corso del ‘900, Sweeney Todd del più grande regista vivente e il rivoluzionario Cloverfield della coppia Matt Reeves-JJ Abrams.
Fuori dal podio, purtroppo, due film meravigliosi che attraversano tutta la storia del cinema: Il petroliere e, il consueto film in classifica annuale della pixar, Wall-E.
Sotto altri tre splendidi lavori: Gomorra di Garrone, altro orgoglio enorme italiano, Il cavaliere oscuro che, per me, è la grande sorpresa dell’anno e il toccante e poetico Lo scafandro e la farfalla.
Al nono posto un film di genere coraggiosissimo e fondamentale per una riflessione sulla società e sul cinema di questi anni: The Mist del grande Frank Darabont.
Al decimo posto fino a poche ora fa ero indeciso fra quattro: Clint Eastwood o i Coen, James Gray o Rob Zombie… ma, approfittando ancora una volta della debolezza umana, nell’ultima posizione disponibile si è inserito (senza che me ne accorgessi) Michael Haneke che è entrato così, con un nuovo "scherzo" fatto al pubblico, a far parte di una classifica in cui oggettivamente non meritava di entrare.

In attesa dell’attesissima classifica del Para che vedremo postata nei prossimi giorni e ringraziando nuovamente Paolo Sorrentino per averci regalato quel capolavoro che c’è in prima posizione, auguro a tutti gli amici di cineroom un felicissimo 2009… come sempre, soprattutto, dal punto di vista cinematografico ^^

Chimy

 

Lascia un commento

44 commenti

  1. Chissà perchè la prima posizione non è una sorpresa ^___*
    Immaginavo che anche Cloverfield avrebbe trovato posto nella parte alta della classifica ma non immaginavo così in alto.
    Eccellenti gli altri titoli in un anno, cinematograficamente parlando, dove fare una top ten risulta quanto mai difficile considerata la qualità e la quantità di ottimi film usciti!

    Buon 2009 ^__^

    Rispondi
  2. E’ stato molto difficile farla in effetti :).
    Su “Il divo” non c’erano dubbi. “Cloverfield” era sicuro fra la seconda (massimo) e la quarta (minimo) posizione 🙂

    Grazie carissimo e tanti auguri di buon 2009 anche a te ^^

    Chimy

    Rispondi
  3. Soltanto per aver preferito Funny Games a Changeling meriteresti di finire come uno dei protagonisti di “Reazione a catena”, scegli tu quale. Mi occupo io del resto. :))) Ti sei salvato in corner dichiarando che lo hai messo “per scherzo”.

    Sono d’accordo su quel primo posto e invece NON sono d’accordo con quel secondo posto. “The mist” nono invece mi piace. E comunque sia…

    BUON 2009 e un abbraccione

    Stefano

    Rispondi
  4. Attenzione però…”Funny Games” io non l’ho messo di certo per scherzo. Ho scritto che Haneke si è inserito da solo facendo un ennesimo “scherzo” al pubblico.. :). E’ un concetto molto hanekiano e spero che faccia sorridere gli amanti del regista :).
    Cmq non si sa bene come ma al decimo posto c’è lui… ^^

    “Sweeney Todd” per me è una rivoluzione nei modi di ricezione del fare cinema, e si avvicina concettualmente proprio a qualche idea hanekiana; se fosse uscito l’anno scorso sarebbe stato primo.

    Sul resto direi che si concorda come spesso ci accade 🙂

    Un abbraccione e un felicissimo 2009 anche a te 🙂

    Chimy

    Rispondi
  5. Aggiungo solo che su Clint Eastwood: dopo 4 film di fila che lo metto praticamente sempre primo nelle classifiche di fine anno, una stagione fuori dalla classifica può anche starci :).
    Anche perchè come sai, “Changeling” per me è il film meno perfetto del Clint da “Mystic River” in poi…

    Chimy

    Rispondi
  6. sei un gran cazzaro
    anche se mi dipiace per gray (che comunque prima o poi entrerà anche in una tua top ten, spero proprio l’anno prossimo con two lovers ^^) la motivazione per aver messo haneke al decimo, che io attendevo con ansia, è sublime
    detto questo la prima posizione è inevitabile e sul resto sono d’accordo
    aspetto la classifica dell’arrogante (e io fossi in lui non metterei le motivazioni: si motiva da sè)

    Rispondi
  7. AH AH AH AH
    La sai già te la mia classifica, soprattutto il mio sesto posto, messo apposta (senza motivazione) per ricordarti quanto poco ne capisci te di cinema.
    Questa sì che è arroganza. 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  8. Sospendendo il giudizio su Cloverfield, che non ho visto, sostanzialmente sugli altri titoli mi trovo d’accordo. Anche se, in una mia ipotetica classifica (che credo non farò mai… troppo complesso decidere quali titoli escludere), forse avrei dato più risalto a Wall-E e a Gomorra.

    In ogni caso, dieci titoli (nove, non considerando Cloverfield) eccellenti!

    Un saluto,
    Mr. Hamlin

    Rispondi
  9. @dome: Gray è come se ci fosse in classifica… se non si fosse inserito Haneke se la giocavano lui e Rob :). Se parliamo unicamente di regia, Gray sarebbe stato quinto dietro ai primi quattro…

    Quest’anno allora concordiamo molto…bene 🙂

    Grazie per il sublime alla motivazione di Haneke 🙂

    @mr.Hamlin: fare una classifica è molto dura ma anche divertente, dovresti provare :).

    Mi fa molto piacere che concordiamo. Wall-E e Gomorra sono due grandissimi film che non si trovano ai primissimi posti soltanto perchè è stata un’annata davvero eccellente.

    Saluti a entrambi

    Chimy

    Rispondi
  10. @para: madonna che arroganza!!! ^^

    Chimy

    Rispondi
  11. @chimy: il miele mi da dell’arrogante e io ne approfitto. Quello che metterò io al sesto posto lui nemmeno lo considera cinema, dimmi te se questo non è grave. 🙂
    Comunque per Haneke hai fatto la sorpresa a tutti. 🙂
    Che bello comunicare nei commenti io e te. 🙂

    Rispondi
  12. Da eterno indeciso finirei per compilarla e ricompilarla decine di volte. Mi risparmio la fatica 🙂

    Sull’annata eccezionale non posso che essere d’accordo, sperando che anche il 2009 ci offra altrettanta (se non di più) qualità.

    Un saluto,
    Mr. Hamlin

    Rispondi
  13. @para: bellissimo commentare fra di noi :).
    E’ gravissimo quello che pensa il miele di quel film lì… concordo in pieno…

    @mr.Hamlin: speriamo. Io sono molto fiducioso per il 2009… ci sono tantissimi film per i quali già sbavo. Il nuovo Jarmusch in primis… 🙂

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi
  14. non pensavo mai iniziare a guerreggiare su di una classifica che ancora non c’è, e su un sesto posto che ancora ufficialmente non si sa ^^
    pensavo che almeno si aspettasse il post…
    ma l’arroganza del para non ha davvero confini
    ed effettivamente il sesto posto del para non è cinema bensì “cine? ma…”
    guarda, ancora non c’è il post e sono già indignato!
    che io non ne capisca di cinema poi è risaputo, non è che ribandendolo si rafforzi il concetto ^^

    Rispondi
  15. Ahi… qua Dome si è un pò offeso e la battaglia sta iniziando a prendere forma :).

    Per lo scontro decisivo aspettate l’ufficialità della classifica che qua mi sto immaginando quelli che leggono questi commenti e iniziano a pensare su chi sia questo emblematico sesto posto… ^^

    Cmq è bello che ogni anno i post delle classifiche diventano sempre un gran casino nei commenti… fantastico… ^^

    Chimy

    Rispondi
  16. E quale sarà questo fantomatico sesto posto del Para??? Dopo la classifica del Chimy rischio di giocarmi altre coronarie??? Siete cattivissimi….

    (Cine)Mah…

    :))

    Rispondi
  17. Sale la suspence per la classifica del Para… ancora un paio di giorni e si svelerà l’arcano 🙂

    Chimy

    Rispondi
  18. Mmm ne ho visti 5 su 10. E come già detto su altri blog, almeno 3 dei 5 che non ho visto sono importanti. In questo caso evidenzierei che non ho visto il film di Sorrentino purtroppo.
    Ma Sweeney Todd al secondo Posto se lo merita!! Ma, al posto di Cloverfield poteva starci il film di Eastwood o meglio “Wall-E”. Ma è una bella classifica davvero 😀
    Ripasserò per leggere la Classifica di Para.

    Buon 2009 Chimy!

    Rispondi
  19. Grazie Al Direktor, mi fa molto piacere che si concorda su Burton :).

    Come promessa per il nuovo anno devi fare quella di recuperare al più presto Il divo… mi raccomando 🙂

    Ciao e buon anno anche a te

    Chimy

    Rispondi
  20. Bellissima classifica! Molto, molto simile alla mia! (Possibile?) Purtroppo però vi sono film che ahimé non ho ancora visto (Il petroliere, Lo scafandro e la farfalla, The Mist). Sarà molto complicato per me pubblicare la mia prima classifica (!)

    Rispondi
  21. Tregua tregua, che se spariamo tutte le cartucce adesso, poi quando posto la classifica non sappiamo più cosa commentare. A parte, ovviamente, insulti o altro relativi alla mia arroganza e alla tua incompetenza. 🙂
    Tra un paio di giorni potremo discutere del mio sesto posto, che è già entrato nella leggenda. 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  22. Auguri Cinéphile 2009 per un anno di fantastiche visioni. In sala, sul computer, sul televisore LCD, sullo smartphone 3G qualunque marca sia. Purché cinema sia. Rob.

    P.S. ma come fai a mettere “Il Divo” al primo posto?

    Rispondi
  23. @luciano: grazie Luciano :). Mi fa molto piacere che concordiamo sui migliori film dell’anno. Quei tre film devi recuperarli, penso che in particolare rimarrai colpitissimo dal film di Schnabel… è molto da “tuo cinema” 🙂

    @rob: “Il divo” è al primo posto perchè è un capolavoro. L’unico dell’anno… qui le motivazioni:

    http://cineroom.splinder.com/tag/il_divo

    Grazie degli auguri e felicissimo anno anche a te 🙂

    Saluti

    Chimy

    Rispondi
  24. splinder buon anno!

    Rispondi
  25. i migliori auguri per un sontuoso 2009, para e chimy

    Simone

    Rispondi
  26. frenzmag

     /  1 gennaio 2009

    Bella classifica. Complimenti.
    Approfitto dello spazio , non avendo un blog ( …. e per fortuna .. ehehe ) per la mia top ten :

    1) IL PETROLIERE
    2) CLOVERFIELD
    3) IL CAVALIERE OSCURO
    4) IL DIVO
    5) INTO THE WILD
    6) LO SCAFANDRO E LA FARFALLA
    7) NON E’ UN PAESE PER VECCHI
    8) LA CLASSE
    9) NON PENSARCI
    10 ) ONORA IL PADRE E LA MADRE

    Non ho messo Tideland perchè non mi ricordo se è del 2008. Cmq è una figata.
    Non cè Gomorra perchè ( udite udite ) non m’è piaciuto.
    Grandissimo anno il 2008 . Speriamo in un 2009 di pari valore qualitativo.
    Buon Anno a tutti.

    Rispondi
  27. @simone: grazie, tanti auguri anche a te 🙂

    @frenzmag: grazie, bellissima classifica anche la tua. Direi che abbiamo avuto gusti molto simili… mi spiace solo x “Gomorra”. De gustibus 🙂 Cmq sia davvero un grandissimo anno…

    Tideland mi sembra sia uscito a fine 2007… cmq sì, è una figata :). Ne avevo anche scritto se t’interessa la recensione è nella lista, nella colonna di sinistra, dei film…

    Grazie ancora e tanti auguri anche a te di buon anno 🙂

    Chimy

    Rispondi
  28. Che classifiche personali!Mi piace questa cosa!!!!Anche da te manca INTO THE WILD!male, molto male!:-))))
    Buon anno!

    Rispondi
  29. Molto personale in effetti 🙂

    Un saluto e buon anno anche a te

    Chimy

    Rispondi
  30. ogni volta che leggo i classificoni di fine anno sui blog, mi stappo una birra e prendo i pop-corn

    fate pure.. continuate 😀

    Rispondi
  31. He he… Lost guarda che io voglio leggere anche la tua di classifica :p

    Chimy

    Rispondi
  32. Ma ragazzi…Cloverfield è un bel film, ma meglio de Il petroliere!!!!!! Ma diamo i numeri! Tra l’altro pure meglio di Gomorra!!!!!! Vabè, saran gusti, però dai! 😛 Buon anno!!!

    Rispondi
  33. Per me “Cloverfield” non è affatto un bel film… non è un film che deve piacere (o almeno non è quello principalmente la sua “funzione”).
    “Cloverfield” è teoria del cinema, non un semplice film. Non a caso in tutti gli studi fatti nel corso del 2008 sul cinema… sia di campo filosofico che di campo sociologico (vedi i due libri, importantissimi, usciti sull’immaginario cinematografico post 11 settembre) è in assoluto l’opera più trattata uscita nel corso dell’ultimo decennio. Un pò mi spiace anche perchè speravo che non fossimo in molti ad avere pensato alcune cose sul film :)… e invece è stato talmente tanto sviluppato che sembra quasi ci sia poco da aggiungere…

    L’unico dubbio, e ce l’ho ancora, è che forse io stesso l’ho sottovalutato mettendolo soltanto al terzo posto. La vera notizia, per me,è che non sia primo. Sinceramente.
    “Cloverfield” è l’anno zero della trasposizione cinematografica del pensiero in immagini della società del 2000.
    Se scrivessi oggi un post sul film sarebbe lungo il triplo almeno di quello che avevo scritto a febbraio.
    http://cineroom.splinder.com/tag/cloverfield

    L’unica cosa a cui non aggiungerei nulla in quella recensione è l’inizio: “Un film epocale”: l’aggettivo che meglio si adatta sia in senso storico che cinematografico.

    Grazie degli auguri e buon anno anche a te Ale 🙂

    Chimy

    Rispondi
  34. @chimy: sarà difficile leggere la mia classifica!
    so’ contrario alla classifica, ai voti e alla pentola a pressione ^^

    Rispondi
  35. Mah..io continuo a essere combattuto su questi sguardi su Cloverfield, film nato al solo scopo di incassare (come dimostrato dalla campagna virale ).Come disse una volta Chaplin: “mi sorprendo sempre quando sento dire dai critici certe cose sui miei film come le avessi pensate. Il più delle volte erano loro stessi a dargli significato”.

    Rispondi
  36. @lost: peccato :). Alla fine è un gioco divertente…

    @mr.Davis: x me il piacere di scrivere e parlare di cinema è il poter dare interpretazioni se no perderei tutta la passione :).
    Io “Cloverfield” lo vedo così… e un pò mi spiace che in tanti abbiano scritto delle mie stesse impressioni (in volumi sul cinema di oggi), perchè speravo fossero idee più personali :).

    Su Chaplin: essendomi occupato molto di lui conosco bene quei concetti… ma spesso Chaplin li usava anche in maniera burlona (come spesso era nella vita privata), prendendosela ironicamente con quei critici che invece non leggevano nulla nei suoi film di particolare, tranne che fossero “semplici” film comici… quando invece c’era molto di più. Quelle frasi spesso erano prese in giro a quegli stessi critici che solitamente scrivevano superficialmente del suo cinema…e quando nelle recensioni ampliavano qualche concetto in più, Chaplin con la sua autoironia li derideva alla grande 🙂

    Saluti

    Chimy

    Rispondi
  37. Anche io sono stato indeciso fino all’ultimo se inserire o no nella top 10 l’Halloween di Rob Zombie.
    L’ho rivisto proprio l’altra sera e, nonostante non sia un film perfetto (la parte centrale perde un po’ ritmo), è secondo me un grandissimo horror e un grandissimo remake, in grado di dare una propria visione della storia.

    Insieme a “The Mist”, è l’horror del 2008 e sono contentissimo che per “Halloween 2” sia stato confermato lui alla regia!

    Ciao,
    Lore

    Rispondi
  38. Mi fa molto piacere che anche tu sia rimasto indeciso se inserirlo o meno… un film davvero importante, speriamo che anche il sequel sia all’altezza.

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi
  39. Chimy dopo i chilometrici botta e risposta su CLOVERFIELD ti risparmio il commento sul film di Reeves prima de IL PETROLIERE e altro! ^^
    Però apprezzo le scelte non banali, la presenza di Schnabel e Haneke!

    Rispondi
  40. Ha ha ha… sì basta parlare di “Cloverfield” io e te perchè non saprei più cosa tirare fuori ^^

    Grazie, Schnabel l’ho amato moltissimo non poteva mancare.

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi
  41. Si si, certo..io amo tutto ciò che Chaplin ha mai realizzato…Era solo x stuzzicare^^

    Rispondi
  42. He he, hai fatto benissimo ^^

    Chimy

    Rispondi
  43. The limits of control? Titolo a parte, non ne so (ancora) nulla.

    Un saluto,
    Mr. Hamlin

    Rispondi
  44. Io lo attendo molto già perchè è di Jarmusch mi basta :).

    Cmq in più, il dir. della fotografia è Christopher Doyle (quello di In the Mood for Love per dire un titolo) e c’è un cast straordinario: Bill Murray, Isaach De Bankolè, John Hurt, Alex Descas, Hiam Abbass, Tilda Swinton, Gael Garcia Bernal…. insomma lo attendo da impazzire 🙂

    Un saluto

    Chimy

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: