The Destruction of Sodom II

Propongo alla cortese attenzione dei visitatori di CINEROOM, il corto fatto da me (Para) e un mio amico. Poca cosa, messa a disposizione delle vostre critiche.

Il consiglio è però quello di guardare il corto cliccando qui e visualizzandolo in alta qualità (è a destra sotto lo schermo), altrimenti non rende.
Grazie.
Para

Annunci
Lascia un commento

30 commenti

  1. Carissimo Para…applausi ^___^!!!
    Non esagero se dico che mi è piaciuto tanto e puoi ben immaginare quanto ho gradito l’ omaggio a Miike (a perte quello OVVIO forse ce n’ era anche qualcun altro, o sbaglio?)
    Complimenti ^___*

    Rispondi
  2. Grazie Weltall! Troppo buono!
    Guarda, tutto il corto è dedicato a Miike, l’ho anche messo alla fine dei titoli di coda. 🙂
    Le influenze miikiane ci sono, se così si può dire. Visto che da qua a considerarmi anche solo un regista ce ne passa. 🙂
    Menomale che l’omaggio (quello grosso grosso) è apprezzato, soprattutto da un miikiano di ferro e fuoco come te! 🙂
    Grazie ancora Weltall!
    Para

    Rispondi
  3. bè, innanzitutto complimenti! me lo sono rivisto un paio di volte in alta qualità, bravi a tutti e due, a te ed a Enrico!

    una specie di Gomorra atipico!

    gran montaggio e dialoghi, mi piace il tipo col cappello australiano o simile ahahaha, altro che botte pam pam!

    complimenti, so che è difficile girare, soprattutto le scene di lotta.

    surreale quasi anche l’incipit con quel dettaglio scarpa-straniante.

    bravi

    Rispondi
  4. Ciao Para, gran bella iniziativa. Devo dirti che il modo in cui trattate gli ambienti è fenomenale. L’arrivo nel luogo dello scontro (camminata a strappi e incorniciatura delle figure nello spazio con panoramica orizzontale a chiudere la descrizione) mi ha fatto godere non poco, complice l’abrasivo sound electrofunk. Per i miei gusti una recitazione più fredda e un po’ di grottesco in meno lo avrebbero reso ancora più apprezzabile. Ma già così si nota un occhio che sa dove posizionarsi. Complimenti!

    Rispondi
  5. Complimenti! Ottima regia (mi piace il cinema dei raccordi volutamente “sbagliati” stile Godard), coreografia che mi ha lasciato a bocca aperta (organizzare la scazzottata non deve essere stato semplice), splendida la location^^

    Rispondi
  6. @delirio: adesso delirio, basta WD? Comunque grazie! Ho una serie di amici veramente folli. Sono così anche dal vivo, credimi. Senza delinquenza però. 🙂

    @alespiet: grazie molte ale, il vostro gradimento (tuo, di delirio, di luciano e di chiunque lo abbia apprezzato) non può che rendermi felice.
    Per noi è stato un divertimento girarlo, l’importante è che si diverta anche chi lo vede.
    La musica è stata creata da altri miei tre amici che ringrazio sempre perchè hanno fatto un ottimo lavoro. Un pomeriggio di “registrazione”, e una sera di mixaggio, per un minuto di musica. 🙂
    Per quanto riguarda la recitazione, io sono soddisfatto per il semplice motivo che per gli attori era la primissima volta davanti alla mdp. Mentre il grottesco è un po’ dovuto anche all’influenza miikiana. 🙂
    Comunque grazie ancora, è un onore ricevere buone critiche dai critici! 🙂

    @luciano: grazie anzhe a te Luciano! Il combattimento è stato un po’ complesso da organizzare ma una volta stabilito bene sulla carta, e una volta imparata la coreografia a menadito e credibilmente, sul “set” è stato più facile del previsto. Unica cosa del combattimento che fa sudare, e di cui non si è mai pienamente soddisfatti, sono i rumori dei colpi da creare, modificare, sincronizzare e cercare di rendere un po’ amalgamati al resto dei rumori d’ambiente.

    Grazie ancora a tutti!
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  7. Bellissimo davvero!! Bella la regia (l’arrivo dei tre sul posto è girato veramente benissimo), bellissima la musica, molto bravi gli attori e ben studiata la coreografia della scena di lotta (ci avevo pensato anche io alla difficoltà dei rumori da aggiungere). L’incipit poi secondo me è fenomenale! Non conoscendo ancora, purtroppo, il cinema di Miike, io posso dire (e magari mi sbaglio alla grande) di aver notato una seppur lieve “somiglianza” con Fame chimica. Comunque complimenti davvero!

    Rispondi
  8. @ale: lungi da me “Fame chimica”! 🙂
    A parte questo, cosa che escludo perchè è un film che mi ha fatto vomitare e che non mi era nemmeno venuto in mente, ti ringrazio davvero molto!
    I colpi sono uno strazio, ne abbiamo provati e compionati a decine, e dopo un sacco di tentativi, e complice la stanchezza, siamo arrivati al risultato che senti. Spero che sia almeno almeno decoroso, visto che purtroppo non è perfetto e ne sono conscio.
    Per quanto riguarda Miike, ovviamente, non devi far altro che recuperare qualche suo film! Se hai bisogno di consigli trovi in me e Weltall due dei massimi esperti. 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  9. grandi ragazzi! 😉

    Qualche anno fa era venuta anche a me l’idea di girare un corto. Il tempo di fare la prima ripresa e dopo qualche ora mi hanno rubato la macchina con tutta l’attrezzatura (non mia) dentro.
    L’ho preso come un messaggio divino, forse è meglio che i film continuo solo a guardarli…:)

    Voi invece continuate mi raccomando!

    Rispondi
  10. Bè Para allora scusami per l’accostemento. Sinceramente quello è un film che ho visto qualche giorno fa e che non sono ancora riuscita a capire se mi piace o no. Nel senso, di primo acchito ho pensato come te che mi facesse schifo, poi però ho cominciato a riflettere su alcune scelte che tutto sommato magari erano ben studiate per mostrare un microcosmo, che poi tanto micro non è. Comunque l’accostamento mi è venuto in mente soprattutto per la spavalderia di alcuni personaggi del tuo corto, che mi ricordavano il pelato di Fame chimica, e anche per i movimenti, la parlata, gli atteggiamenti degli attori, che mi ricordavano appunto quelli di quell’altro film.

    Rispondi
  11. Buon lavoro d’esordio non c’è che dire.
    A me sono piaciute molto le location che con un pizzico d’acqua in più sarebbero state genuinamente tarkovskiane!
    Spero che almeno questo di accostamento ti faccia un po’ meno orrore…

    Rispondi
  12. anonimo

     /  9 gennaio 2009

    Me lo guardo stasera a casa con calma. Intanto grazie per l’aggiornamento del link 😉 Rob.

    Rispondi
  13. @ale: dai, la suggestione te la passo, almeno sulla spavalderia degli attori, e sullo slang scurrile. Comunque guarda, secondo me Fame chimica è un film da schifo. Va bene la realtà della periferia milanese, che è così, ma ciò non toglie che il film è girato e recitato male. C’è l’impegno ma non c’è il risultato.

    @cinedelia: grazie! 🙂 Noi continueremo, spero, perchè è stimolante e ci si diverte, però anche te non arrenderti, piuttosto io lo prenderei come segno divino il scegliersi location più sicure dove girare (e te lo dico che ho girato il corto in un luogo che era tutto tranne che sicuro). Ma ti hanno derubato sul set?

    @cinepillole: beh, cavolo, questo è un accostamento che mi mette a disagio per la grandezza irrangiungibile del sommo maestro Tarkovskij. 🙂
    A parte questo è vero, è una cosa che ho pensato quando ero sul posto, e che non abbiam notato solo io e te, ma al di là dello spazio, che ricorda Tark, non avrei mai potuto e osato anche solo pensare di realizzare un corto che si ispirasse alla trattazione spaziale del regista russo. 🙂

    @rob: di niente!

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  14. @ para: no. Avevamo girato la prima inquadratura, tanto per provare luci ecc.

    Una volta finito sono andato a casa della mia ragazza. 20 minuti, il tempo di assaggiare la pizza che mi aveva preparato e siamo scesi.
    Al posto della mia punto blu c’era una punto verde, cosa che sul momento mi ha fatto rimbambire. Giusto il tempo di realizzare che mi avevano rubato la macchina, con l’attrezzatura dentro.

    Dato che sono uno che mantiene sempre la calma, la mia reazione è stata quella di inginocchiarmi e mettermi a piangere…:)

    Ogni tanto penso ancora a quei “fortunelli”…e alla sorpresa che devono aver avuto una volta aperto il cofano…

    Rispondi
  15. Grandissimi. Lo stile, il montaggio non hnno davvero nulla da invidiare al cinema “adulto”. Però mi spiegate perché tutti esordiscono con trame tarantiniano-miikiane e via dicendo? Facendo un po’ l’imitazione dell’imitazione? 😛

    Rispondi
  16. @cinedelia: allora la cosa si complica!:) Beh, io direi che più che altro è stata solo una maledetta ed incredibile sfurtuna, non tanto un segno divino!:)
    Comunque io un corto horror fatto da te lo guarderei molto volentierei! 🙂

    @noodles: grazie NoodlesD! 🙂 Guarda, io direi che il motivo potrebbe essere che per “imitarli” basta una storia semplice, giusto un pretesto per fare qualcosa che stupisce. Poi per molti credo che sia un “genere” che ha contribuito a far nascere l’amore forte per il cinema. Un po’ è quello che penso io, almeno. 🙂

    Saluti.
    Para

    Rispondi
  17. anonimo

     /  16 gennaio 2009

    Ciao Para, ho visto il corto in Tinaia è mi ha colpito subito la fotografia. Mi sembrava Stalker di Tarkovskij per la luce verde dell’ambiente. Poi ho visto la citazione di Tarkovskij e ho capito tutto. Sei un grande (anche il tuo socio ovviamente). Per me questo andava in prima serata in Tinaia, altrochè dopofestival.. ciao Gianni Liuzzi.

    Rispondi
  18. Grande Gianni! Sei un tarkovskijano anche tu! Comunque grazie, anche se ovviamente, come puoi ben immaginare, io non oso paragonarmi al sommo maestro russo. L’ambiente e la fotografia andavano in quella direzione, mentre io, giustamente, da un altra. Cercare di imitare Tarkovskij nella trattazione spaziale, nella regia, nella profondità dei soggetti, è una cosa impossibile e fallimentare.
    Comunque sono davvero felice che ti sia piaciuto! E per la questione Tinaia, purtroppo, la maggioranza dei capi ha deciso così, per me non è stato comunque un problema.
    Ciao!
    Para

    Rispondi
  19. anonimo

     /  18 gennaio 2009

    Strage fianle tipo “Le iene” eh ehe eh.. alla fine quello che ho pensato è questo: il mondo potrebbe finire a causa di 5 idioti. Mi sa che nella realtà ne basterebbe uno solo (di idiota). Sigh.

    kyra

    PS: complimenti per le riprese della scena di lotta e la scelta della location, davvero squallidissima!! 🙂

    Rispondi
  20. Ciao Kyra, grazie, la location e il combattimento credo siano i punti forti del corto. 🙂
    E guarda, il messaggio, in sostanza, è proprio quello, il mondo è in mano agli idioti.
    Strage tipo le Iene ed esplosione tipo Miike. Quentin e Takashi sono i miei padri ispiratori. 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  21. anonimo

     /  19 gennaio 2009

    Potevate metterci del sangue però… eheheh
    Al di là delle cagate, complimenti. Soprattutto perché so che difficoltà possa comportare la realizzazione di un corto anche apparentemente semplice come questo.
    La mia è una speranza che si possa continuare in questa direzione, senza che qualche film commission (quella di Milano per esempio?) rompa le palle e non faccia nulla per cercare di aprire la strada a qualcosa di nuovo.
    Comunque voglio assolutamente sapere dov’è quel posto, è davvero troppo figo. Ottima scelta e ottime anche le inquadrature.
    Se devo proprio trovare una pecca, mi spiace un po’ per l’audio, ma non sapendo di che attrezzature eravate provvisti sono più che propenso a pensare che abbiate usato l’audio ambiente, con tutti i problemi di resa che comporta.
    La fotografia è veramente bella invece, ma con cosa l’avete girato?
    Ora posso smettere di rompere il cazzo, rinnovo i complimenti e saluto.

    Legolas

    Rispondi
  22. Ciao Legolas, quando ti ci metti rompi il cazzo sì! 🙂
    Scherzo.
    Comunque grazie!
    Il posto è vicino ad Angera, provincia di Varese, se ci vorrai mai andare dimmelo che ti guido. E’ pieno di ninja, di gente che fa soft air, di gente che gira in motocross, è pieno di bossoli di proiettili e i lampadari sono tutti bucherellati. Comunque è un posto tranquillo. 🙂
    L’audio è quello della camera, che è una Sony professionale, non ricordo assolutamente il modello, dato che l’abbiam noleggiata.
    Grazie Legolas e torna a proporci i tuoi di lavori! Capito? 🙂
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  23. anonimo

     /  23 gennaio 2009

    Il finale è copiato da Dead or Alive… Il resto è una palla…

    Rispondi
  24. Certo, è copiato anche di peso, vista l’iniziale impossibilità a realizzarlo. Ma stiamo lavorando per realizzarlo da noi.
    Grazie per il parere, se ci sono critiche, diciamo più pratiche e dettagliate, sono ben accette, dato che se mi sottolinei qualcosa posso valutarla effettivamente.
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  25. Mi è piaciuto.
    Soprattutto la camminata a 3 quando i personaggi arrivano nella fabbrica abbandonata: girata molto bene!

    Bravi!

    Se vi interessa, un giornale per cui scrivo sta lavorando alla seconda edizione di un concorso per cortometraggi.
    Il regolamento lo trovate a questo link:

    http://www.meltinpotonweb.com/index.php?section=articoli&category=48&id=2873/cinema/news/Corti-&-Cigarettes-II

    Se volete parlare con l’organizzatore del concorso fatemi sapere che vi metto in contatto.

    🙂

    Rispondi
  26. Grazie Valentina! 🙂
    E grazie anche per l’info, valuteremo e nel caso ti faremo sapere!
    Saluti.
    Para

    Rispondi
  27. da visitatore semi-assiduo del blog mi permetto di lasciare la mia anche su questo avendolo scoperto solo oggi…
    Carino forte! Bella storia quella della macchina piena di ciabatte! In più non capita spesso di vedere una scena di combattimento del genere a livello, diciamo amatoriale (non mi piace il termine ma è per intenderci), a tratti fa più videogioco che film ma trovo che la cosa la caratterizzi molto!
    La recitazione non sarà perfetta ma rende l’idea (e so quanto possa essere difficile rimediare attori tra questi italici lidi!) e ha dei momenti in cui funziona davvero (in particolare il tipo in gilet e camicia, suppongo sia "hippy del cazzo", contribuisce bene ai momenti di nonsense) simpatico anche il finale a partire dal "merda" che inizia inspiegabilmente con lo sparare al suo uomo!
    Peccato per l’audio, i dialoghi a tratti non si capiscono bene…la prossima volta (che spero ci sarà) fossi in voi penserei ad un microfono esterno stereo con paravento…anche se mi rendo conto che già le spese di noleggio di una macchina da presa qui in italia non sono indifferenti (sì, ho dato una letta ai commenti su e ho pensato di rompere un po’ il cazzo anch’io…in buona fede! giuro!)

    Mi permetto di togliermi una curiosità…oltre alla sony avete noleggiato anche una steady o avete fatto tutto a spalla?
    Chiedo perchè sto girando una scena su un terreno parecchio accidentato e la mia macchina da presa, per quanto discreta, non è delle più pesanti e non è molto compatibile con il modello di steady che mi hanno prestato…quindi mi sto guardando un po’ intorno per vedere cosa riesco a rimediare a prezzo più basso, anche in affitto…

    detto questo…saluti! Alla prossima volta che passerò di qua!

    Rispondi
  28. Zenn, il Para ti risponderà il prima possibile, ha già provato a farlo due volte ma ha avuto problemi con splinder dal suo Pc…nell’arco di un paio di giorni al max dovrebbe essere risolto…

    Ciao 🙂

    Chimy

    Rispondi
  29. @zenn: spero che questa volta il commento venga pubblicato.
    Innanzitutto grazie dell’apprezzamento!
    Gli attori sono tutti miei amici pescati dalla strada, quindi sulla recitazione il risultato è stato al di sopra delle aspettative.
    Sull’audio, beh, soltanto facendo le cose si capisce dove prestare attenzione, e l’audio è sempre una componente delicata, ci vorrebbe davvero sempre un fonico, ma a livelli amatoriali si fa quel che si può. Comunque nelle occasioni future siamo stati, credo, più attenti.
    E niente steadicam, soltanto la mia mano.
    Purtroppo non posso aiutarti sulla questione steadi, mi spiace.
    Grazie di nuovo!
    Saluti.
    Para

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: